la mappa

Machu Picchu, la ritirata reale dell’imperatore inca Pachacuti, si trova in cima alla Valle Urubamba in Perù. Significa “Old Mountain” in lingua indiana quechua, il complesso fu costruito nel XV secolo come luogo per l’imperatore e il suo seguito per rilassarsi, cacciare o intrattenere dignitari stranieri.

Il sito vanta anche la montagna di Huayna Picchu, che si erge per quasi 1.000 piedi sopra terrazze, piazze e rovine di pietra mentre le nebbie si agitano dal fiume Urubamba. Dopo la conquista spagnola nel 1532, la crescita della giungla avvolse le strutture e i templi. Nel 1911, lo storico di Yale, Hiram Bingham, incappò nella “città perduta degli Incas”.

Da allora, il suo magnifico scenario e le pietre dettagliate hanno conquistato milioni di visitatori.

Non c’è mai un momento sbagliato per vedere Machu Picchu, ma il momento ideale per sperimentare la vista è durante l’ascesa della divinità più potente dell’Inca, il sole. (Passa la notte ad Aguas Calientes, alla base di Machu Picchu, per prendere il sole.)