benvenuti a machu picchu

Per molti visitatori in Perù e anche in Sud America, una visita alla città Inca di Machu Picchu è il punto più alto atteso del loro viaggio.

In una posizione spettacolare, è il sito archeologico più famoso del continente. Questa imponente città antica non fu mai rivelata agli spagnoli conquistatori e fu praticamente dimenticata fino all’inizio del XX secolo. In alta stagione, da fine maggio a inizio settembre, arrivano 2500 persone al giorno. Nonostante questo grande afflusso turistico, il sito riesce a mantenere un’aria di grandiosità e mistero, ed è un must per tutti i visitatori del Perù.

l

a

.

s

t

o

r

i

a

La mattina del 24 luglio 1911, un intraprendente esploratore conferenziere della Yale University partì in una fredda pioggerellina per indagare sulle voci di antiche rovine Inca in Perù. L’esploratore si fece strada nella fitta giungla, attraversò un “ponte” di tronchi sottili legati con rampicanti e si insinuò nel sottobosco nascondendo velenose vipere di faglia.

Due ore dopo l’escursione, l’esploratore e le sue dovute scorte si imbatterono in una capanna coperta d’erba. Una coppia di contadini locali li ha fatti camminare per un po ‘prima di consegnarli a un bambino piccolo. Con il ragazzo in testa, Hiram Bingham si imbatté in uno dei più grandi ritrovamenti archeologici del XX secolo e nel 2007 è stato definito una delle nuove sette meraviglie del mondo: Machu Picchu.

Ciò che vide Bingham era una cittadella drammatica e torreggiante di pietra tagliata dalle scarpate. Realizzate da uomini senza malta, le pietre si incastrano così strettamente tra loro. Si chiese: perché? Da chi? Per cosa?

Certamente, quello che vide fu un timore reverenziale. L’esperto peruviano contemporaneo Luis Lumbreras, ex direttore dell’Istituto Nazionale di Cultura del Perù, descrive “una cittadella fatta di palazzi e templi, abitazioni e magazzini”, un sito che assolve funzioni cerimoniali religiose.

Machu Picchu è formato da edifici, piazze e piattaforme collegate da vicoli o sentieri. Un settore è isolato su se stesso da muri, fossati e, forse, da un fossato, scrive Lumbreras, “non come parte di una fortificazione militare [ma] piuttosto come una forma di isolamento cerimoniale ristretto”.

leggi di più sulla storia

organizza la vostra vacanza

come arrivare

Da Aguas Calientes, autobus frequenti per Machu Picchu (S72 andata e ritorno, 25 minuti) partono da una biglietteria lungo la strada principale dalle 5:30 alle 15:30.

           dove dormire

La maggior parte delle persone arriva in gita di un giorno da Cuzco o soggiorna ad Aguas Calientes. Ci sono molti ottimi hotel tra cui scegliere.

    come girare

Leggi come aggirare il sito dai sentieri pedonali, alle visite guidate e ai trasferimenti in autobus, oltre a consigli per i viaggiatori disabili

    quando andare

Machu Picchu è aperto tutto l’anno. Da ottobre ad aprile è la stagione delle piogge ufficiale, ma può piovere in qualsiasi momento.

mappa di machu picchu

Machu Picchu si trova nella regione di Cusco, nella provincia di Urubamba, nel distretto di Machu Picchu in Perù, sopra la Valle Sacra, che si trova a 80 chilometri a nord-ovest di Cuzco e attraversa il fiume Urubamba.

esplora la mappa

Biglietti

Ogni anno, milioni di persone visitano l’imponente e misteriosa cittadella Inca di Machu Picchu in Perù. Ma raggiungere le imponenti terrazze agricole, le intricate costruzioni in pietra e le viste epiche sulle colline di questo sito patrimonio mondiale dell’UNESCO non è economico, e comporta una logistica più complicata del solito. Leggi la nostra guida ai prezzi.

 

C’è un caffè e un bar casual con un delizioso terrazzo appena fuori dai cancelli d’ingresso di Machu Picchu, ma il pranzo a buffet del Sanctuary Lodge è l’unica opzione di ristorante. È molto buono, se costoso (€30 a persona).

Dove mangiare a Cusco:

Cicciolina è un classico che assomiglia molto a un ritrovo locale, servendo piatti internazionali e andini da una cucina aperta. Al tapas bar puoi ordinare sia dalle tapas che dai menu della sala da pranzo.

Kion, dal crescente gruppo dei ristoranti di Cusco, è un luogo elegante dove gustare la cucina cantonese. L’arredamento è vintage cinese, i sapori sono sottili e l’atmosfera è festosa.

Chicha è il primo ristorante di Cusco dallo chef superstar peruviano Gaston Acurio di Astrid y Gaston. Situato al secondo piano di un edificio coloniale, il ristorante offre alta cucina andina (carpaccio di alpaca, quinoa con anatra) in uno spazio arioso, luminoso e ben illuminato.

Cosa prendere:

  • Ceviche: È il piatto nazionale del Perù, le migliori versioni di questo piatto di pesce marinato sono a Lima ed è il piatto più fresco, più elegante e sano che tu abbia mai mangiato.
  • Causa: una classica insalata peruviana con patate, tonno, avocado e pomodoro.
  • Lomo Saltado: manzo, cotto a fiamma in un wok che mescola ingredienti nativi peruviani come peperoncini amarillo, pomodori e cipolle rosse. Il suo sapore affumicato conferisce carattere, ma è la salsa – una combinazione di ingredienti peruviani e cinesi – che rendono questo piatto davvero appetitoso.
  • Suspiro a la Limeña: una combinazione di dulce de leche o zucchero caramellato e meringa liscia. Il suo nome significa “sospiro di una signora di Lima”
  • Tiradito: È come un ceviche ma più delicato e utilizza una tecnica di taglio del pesce simile a quella del sashimi. È accompagnato dal latte di tigre, una marinata – di solito un succo di agrumi di qualche tipo, peperoncino, sale e altri ingredienti – usato per curare il pesce oi frutti di mare.

d

a

.

m

a

n

g

i

a

r

e

recensioni @tripadvisor

meraviglia del mondo

Fortezza Inca che sorge sulle Ande peruviane sopra la valle del fiume Urobamba a 2430 metri di altezza. Non a caso tra le sette meraviglie del mondo moderno Patrimonio dell’umanità stilati dallUnesco . Principale metà turistica del Perù, si registrano 5000 visite al giorno .Auguri.  Da aguas calientes si raggiunge il sito con autobus pubblici a scorrimento continuo. Si suddivide in due zone, una agricola terrazzata per le coltivazioni ed una zona urbana dove si sviluppavano le varie attività civili e religiose

Giuliano C

favoloso

Sfido chiunque a dar meno di 5 stelle a questo posto. E’ incredibilmente suggestivo, magico ed è il sogno dell’immaginifico di tutti. Una localizzazione incredibile ed una bellezza unica nonostante la marea di persone che vi accedono. Era il sogno di una vita e lo ho realizzato. E’ a ragione una delle 7 meraviglie del mondo moderno: io ne ho viste ben 5 ma questa è in testa a tutte.

Osimo

non ci sono parole

E’ inutile: anche se lo si è visto decine di volte in foto o documentari televisivi, essere là è un’emozione che non si può raccontare. Vi consiglio solo di non farvi prendere dalla frenesia di mille foto, selfie o riprese video. Ci si va spesso una sola volta nella vita e il biglietto dura due ore e mezza: prendetevi almeno 10 minuti per sedervi, magari nella zona sopra la casa del guardiano, cercate di isolarvi mentalmente e godetevi il panorama, sia delle rovine che delle montagne circostanti. E’ qualcosa di magico.

Francesco

sogno di trent’anni

Molto faticoso e non economico arrivare a Machu Picchu. Eppure abbiamo fatto un’ora di fila per prendere il bus che ci ha condotto attraverso 9km di strapiombo su, circa 10 minuti per consegnare gli zaini pesanti, circa 15 minuti per la fila in bagno, circa mezz’ora per entrare con biglietto e passaporto.
Poi continua la fila lungo tutto il tragitto tra i giovani che volano da una ripida scala ad un’altra e soste nei posti d’ombra.
Nonostante tutto questo una grande emozione. Prima di scendere fare una ulteriore fila per farsi mettere il timbro sul passaporto.
Da non perdere

RLR53

meraviglioso

Vedere la cittadella inca al sorgere del sole,immersa nella foresta, è un’esperienza che non si dimentica per tutta la vita. Consiglio di prenotare il turno del mattino, perché meno affollato e più fresco se c’è il sole, di dormire la notte precedente ad Aguas Calientes, per gestire meglio il tutto. Conviene anche acquistare i biglietti del bus, meglio andata e ritorno perché dopo si è stanchi, la sera precedente. Al mattino meglio mettersi in coda per il bus entro le 4,30 per riuscire ad arrivare al sito all’alba perché e’ uno spettacolo indimenticabile. 

Marco673

eccenzionale 

Non ci sono parole per descrivere l’emozione che prova arrivando a Machu Picchu.
Nel nostro caso siamo arrivati alle 7:15 del mattino .
La montagna era avvolta nella nebbia che poi piango piano si è diradata consentendoci foto eccezionali.
Consiglio una guida perché all’interno del sito ci sono percorsi a senso unico e se si sbaglia la direzione non si può tornare indietro.

Forest Paolo

stupendo

Non partite senza avete questa visita organizzata da un’agenzia altrimenti rischiate di non vederlo. Si arriva ad Agua Caliente con il treno, la città ai piedi della montagna. Il giorno dopo si parte alla mattina anche alle 9.00, non fidatevi di quelli che vi dicono che dovete svegliarvi alle 4.30. Dovete comprare i biglietti del bus prima e il biglietto del parco. Il bus ci impiega 25 minuti per salire fino alla cima, potete salire anche a piedi ma ci vogliono 2 ore e poi finite con non godervi la vista. 

Iaiaontour

puerta del sol

Machu Picchu è uno di quei luoghi da inserire nella propria lista dei desideri. Raggiungerla dopo il trekking del Comino Real è un’esperienza che non smetterò mai di raccomandare. Il classico viaggio che non puoi non fare nella tua vita. Arrivare all’alba sotto la Puerta del Sol, salire gli ultimi gradoni con un po’ di emozione ed affacciarsi sulla città mentre il sole fa capolino ti fa stare bene.

Io Viaggio in Famiglia

un sogno che si aveva

Per anni, sin da bambina, ho guardato copertine patinate di riviste, con l’immagine della città fantasma inca. Machu Picchu. La mattina presto in fila per il bus che attraverso un tornante in salita e nebbia ti porta all’ingresso del sito archeologico. C’è già un bel po’ di gente. Si inizia a salire, pian piano, fino ad una terrazza e tra la nebbia mattutina è lí, imponente, silenziosa e suggestiva. Trovarsi davanti a quella città antica incastonata tra le vette, è emozionante. 

Roberta Esposito

un sogno che si aveva

Per anni, sin da bambina, ho guardato copertine patinate di riviste, con l’immagine della città fantasma inca. Machu Picchu. La mattina presto in fila per il bus che attraverso un tornante in salita e nebbia ti porta all’ingresso del sito archeologico. C’è già un bel po’ di gente. Si inizia a salire, pian piano, fino ad una terrazza e tra la nebbia mattutina è lí, imponente, silenziosa e suggestiva. Trovarsi davanti a quella città antica incastonata tra le vette, è emozionante. 

Roberta Esposito

puerta del sol

Machu Picchu è uno di quei luoghi da inserire nella propria lista dei desideri. Raggiungerla dopo il trekking del Comino Real è un’esperienza che non smetterò mai di raccomandare. Il classico viaggio che non puoi non fare nella tua vita. Arrivare all’alba sotto la Puerta del Sol, salire gli ultimi gradoni con un po’ di emozione ed affacciarsi sulla città mentre il sole fa capolino ti fa stare bene.

Io Viaggio in Famiglia

stupendo

Non partite senza avete questa visita organizzata da un’agenzia altrimenti rischiate di non vederlo. Si arriva ad Agua Caliente con il treno, la città ai piedi della montagna. Il giorno dopo si parte alla mattina anche alle 9.00, non fidatevi di quelli che vi dicono che dovete svegliarvi alle 4.30. Dovete comprare i biglietti del bus prima e il biglietto del parco. Il bus ci impiega 25 minuti per salire fino alla cima, potete salire anche a piedi ma ci vogliono 2 ore e poi finite con non godervi la vista. 

Iaiaontour

eccenzionale 

Non ci sono parole per descrivere l’emozione che prova arrivando a Machu Picchu.
Nel nostro caso siamo arrivati alle 7:15 del mattino .
La montagna era avvolta nella nebbia che poi piango piano si è diradata consentendoci foto eccezionali.
Consiglio una guida perché all’interno del sito ci sono percorsi a senso unico e se si sbaglia la direzione non si può tornare indietro.

Forest Paolo

meraviglioso

Vedere la cittadella inca al sorgere del sole,immersa nella foresta, è un’esperienza che non si dimentica per tutta la vita. Consiglio di prenotare il turno del mattino, perché meno affollato e più fresco se c’è il sole, di dormire la notte precedente ad Aguas Calientes, per gestire meglio il tutto. Conviene anche acquistare i biglietti del bus, meglio andata e ritorno perché dopo si è stanchi, la sera precedente. Al mattino meglio mettersi in coda per il bus entro le 4,30 per riuscire ad arrivare al sito all’alba perché e’ uno spettacolo indimenticabile. 

Marco673

sogno di trent’anni

Molto faticoso e non economico arrivare a Machu Picchu. Eppure abbiamo fatto un’ora di fila per prendere il bus che ci ha condotto attraverso 9km di strapiombo su, circa 10 minuti per consegnare gli zaini pesanti, circa 15 minuti per la fila in bagno, circa mezz’ora per entrare con biglietto e passaporto.
Poi continua la fila lungo tutto il tragitto tra i giovani che volano da una ripida scala ad un’altra e soste nei posti d’ombra.
Nonostante tutto questo una grande emozione. Prima di scendere fare una ulteriore fila per farsi mettere il timbro sul passaporto.
Da non perdere

RLR53

non ci sono parole

E’ inutile: anche se lo si è visto decine di volte in foto o documentari televisivi, essere là è un’emozione che non si può raccontare. Vi consiglio solo di non farvi prendere dalla frenesia di mille foto, selfie o riprese video. Ci si va spesso una sola volta nella vita e il biglietto dura due ore e mezza: prendetevi almeno 10 minuti per sedervi, magari nella zona sopra la casa del guardiano, cercate di isolarvi mentalmente e godetevi il panorama, sia delle rovine che delle montagne circostanti. E’ qualcosa di magico.

Francesco

favoloso

Sfido chiunque a dar meno di 5 stelle a questo posto. E’ incredibilmente suggestivo, magico ed è il sogno dell’immaginifico di tutti. Una localizzazione incredibile ed una bellezza unica nonostante la marea di persone che vi accedono. Era il sogno di una vita e lo ho realizzato. E’ a ragione una delle 7 meraviglie del mondo moderno: io ne ho viste ben 5 ma questa è in testa a tutte.

Osimo

meraviglia del mondo

Fortezza Inca che sorge sulle Ande peruviane sopra la valle del fiume Urobamba a 2430 metri di altezza. Non a caso tra le sette meraviglie del mondo moderno Patrimonio dell’umanità stilati dallUnesco . Principale metà turistica del Perù, si registrano 5000 visite al giorno .Auguri.  Da aguas calientes si raggiunge il sito con autobus pubblici a scorrimento continuo. Si suddivide in due zone, una agricola terrazzata per le coltivazioni ed una zona urbana dove si sviluppavano le varie attività civili e religiose

Giuliano C